novalogos

La ricerca della gioia. Riflessioni e prospettive per un nuovo umanesimo

Call for book chapter contributions


Pedagogia, 3
Verso il domani. Percorsi di educazione e formazione
Ordina questo libro

risvolto

La ricerca della gioia.

Riflessioni e prospettive per un «umanesimo rigenerato».

 

Nell’orizzonte del sentire umano la gioia è l’emozione più trascurata. Essa registra una messa in disparte crescente, sia a livello individuale che collettivo, evidente a partire dal linguaggio in cui è frequente l’indistinzione d’uso con il termine felicità.

L’essere umano oggi, costantemente proteso al raggiungimento di una felicità resa ancor più inafferrabile e precaria dalla sua accresciuta inappagabilità e volubilità,  appare pervaso da sentimenti di  rabbia e di scontentezza. Felicità che, nel significato corrente, sembra coincidere con i concetti di piacere e di fortuna e lontano, pertanto, da ciò che i greci intendevano con eudaimonìa.

In tale scenario non sembra esserci spazio per la gioia. Anche nell’attuale emergenza sanitaria tale emozione, anche se è riduttivo descriverla come allegrezza temporanea, come stato d’animo di breve durata, ha mostrato il suo lento declino, determinato dal desiderio del soggetto di by-passare/rimuovere il presente per proiettarsi verso il sogno di una felicità futura. Condizione che, inevitabilmente, porta a trascurare la gioia di cui l’oggi, a saper guardare, è comunque intriso. Gioia degli stati interiori e delle piccole e grandi cose del quotidiano, ma anche gioia come “ponte” per attraversare le situazioni critiche dell’esistenza e raggiungere, magari, anche la “meta” di una sempre soggettiva felicità.

 

La call si rivolge agli studiosi di pedagogia ma è aperta agli studiosi di ogni disciplina, in modo particolare agli studiosi di neuroscienze, desiderosi di riflettere in prospettiva interdisciplinare sulla natura e sul valore della gioia nel tempo presente.

Alla call è possibile partecipare con contributi teorici e empirici al fine di costruire un primo tassello interpretativo su un tema non banale né secondario nella costruzione del soggetto e per lo sviluppo dell’intelligenza emotiva, e come aspetto rigenerante del vivere insieme.  Il confronto interdisciplinare è particolarmente interessante sia in ragione dell’esiguità della letteratura sul tema che per la costruzione di una pedagogia della gioia.

 

Deadlines

10 febbraio 2021

Apertura dei termini della Call for book chapter contributions.

 

Gli interessati potranno inviare l’abstract (max. 5000 battute compresi i riferimenti bibliografici) completo di nome, cognome, eventuale afferenza istituzionale e indirizzo di posta elettronica) al seguente indirizzo: emozioniesentimenticall@gmail.com

1 Aprile 2021

Chiusura ultima dei termini della Call for book chapter contributions.

 

1 Maggio 2021

Comunicazione dell’eventuale accettazione.

 

30 Giugno 2021

Invio del contributo (max. 50.000 battute comprensive di bibliografia, note ed eventuali tabelle)

Le proposte accolte saranno sottoposte ad una procedura di double blind peer review.

31 Luglio 2021

Comunicazione dell’esito della revisione.

 

I pareri dei revisori saranno comunicati in forma privata all’indirizzo mail segnalato al momento dell’invio degli abstract.

Ottobre 2021

Pubblicazione del volume.

 

> SCARICA PDF

> COMITATO SCIENTIFICO

L'autore