novalogos

Il multiverso testuale

Una teoria letteraria del tutto


ISBN 9788897339946
Lingue e Letteratura, 12

€ MAGGIO 2020
Ordina questo libro

risvolto

IN LIBRERIA DA MAGGIO 2020 - La letteratura non è altro che incontro, interazione e movimento: proprio come il nostro universo. È per questo che applicare al campo della letteratura concetti e teorie della fisica fondamentale, e in particolare della meccanica quantistica, può aiutarci a delineare una teoria che renda conto di tutte le forze che contribuiscono alla creazione e all’evoluzione di ogni testo letterario, così come del sistema letterario nella sua interezza. La fisica è da tempo alla ricerca di una ‘teoria del tutto’ che possa risolvere il paradosso dell’incompatibilità tra le due teorie al centro della nostra comprensione fisica del mondo: la relatività generale di Einstein, che descrive ciò che accade al livello macroscopico dell’universo, e la meccanica quantistica, che descrive ciò che accade al livello microscopico della particella. Una ‘teoria letteraria del tutto’ si propone allo stesso modo di descrivere le forze interne e esterne al testo, le ‘opposizioni’ responsabili della creazione di significato all’interno del testo letterario e le interazioni che generano il labirinto di reinterpretazioni e riscritture al centro del sistema letterario e della sua evoluzione. Seguendo i labirinti costruiti da Borges e Manganelli e i loro intrecci con le strade aperte da Einstein e Heisenberg, scopriremo il campo di possibilità generato dal testo letterario, e la sua possibilità di trasformarsi in un multiverso, una possibilità d’infinita variazione e trasformazione che può solo liberare la nostra percezione della letteratura da ogni presunta ricerca di versione ‘originali’, ‘pure’ o ‘definitive’.
L'autore